Approfondimento: Indice Russell 2000

Il termine Russell 2000 Index si riferisce a un indice del mercato azionario che misura la performance delle 2.000 società più piccole incluse nell’indice Russell 3000. Il Russell 2000 è gestito dal gruppo londinese FTSE Russell ed è ampiamente considerato un indicatore dell’economia statunitense, in quanto si concentra sulle società più piccole che operano sul mercato americano.

Molti investitori confrontano i fondi comuni di investimento a piccola capitalizzazione con il movimento dell’indice, considerato un riflesso delle opportunità dell’intera sottosezione del mercato rispetto a indici più ristretti, che possono contenere distorsioni o rischi più specifici per i titoli che possono distorcere la performance.

Principali elementi da prendere in considerazione

  • L’indice Russell 2000 è un indice di mercato composto da 2.000 società a piccola capitalizzazione.
  • L’indice è stato lanciato nel 1984 dalla Frank Russell Company ed è ora gestito da FTSE Russell.
  • L’indice viene spesso utilizzato come benchmark per misurare la performance dei fondi comuni di investimento a piccola capitalizzazione.
  • Molti investitori considerano l’ampiezza dell’indice come un vantaggio rispetto a indici più ristretti di azioni a piccola capitalizzazione.
  • Gli investitori possono replicare i rendimenti dell’indice Russell 2000 investendo in un fondo comune di investimento basato sull’indice o in un fondo negoziato in borsa (ETF) che lo segue.

Come capire l’indice Russell 2000

L’indice Russell 2000 è stato lanciato nel 1984 dalla Frank Russell Company. È un indice statunitense ed è gestito da FTSE Russell, una filiale del London Stock Exchange (LSE) Group. L’indice è composto da 2.000 società a piccola capitalizzazione.1

L’indice è la misura più quotata della performance complessiva dei titoli a piccola e media capitalizzazione. Rappresenta circa il 10% della capitalizzazione di mercato totale del Russell 3000.2 È composto dagli ultimi due terzi delle società dell’indice Russell 3000. L’indice più ampio riflette i movimenti di quasi il 98% di tutti i titoli quotati in borsa negli Stati Uniti.3

Nel primo trimestre del 2022, le tre principali partecipazioni dell’indice erano Ovintiv, Avis Budget Group e Antero Resources. L’indice è fortemente ponderato nei settori finanziari, seguiti da quelli industriali e sanitari.4

Gli investitori in fondi comuni d’investimento preferiscono l’indice Russell 2000 perché riflette le opportunità d’investimento offerte dall’intero mercato piuttosto che quelle offerte da indici più ristretti, che possono contenere distorsioni o rischi più specifici per i titoli che possono distorcere la performance di un gestore di fondi. Non sorprende che molti fondi comuni e fondi negoziati in borsa (ETF) siano legati o basati sul Russell 2000.

Metriche di riferimento del Russell 2000

Nel primo trimestre del 2022, il valore medio di una società del Russell 2000 era di 3,17 miliardi di dollari, mentre la capitalizzazione di mercato mediana era di 0,93 miliardi di dollari. Il titolo più grande per capitalizzazione di mercato dell’indice era di 15,1 miliardi di dollari. Il Russell 2000 ha superato per la prima volta il livello di 1.000 il 20 maggio 2013.

Sono stati creati due sottoindici del Russell 2000 per monitorare la performance di società che presentano caratteristiche particolari, desiderate da alcuni tipi di investitori:

  • Il Russell 2000 Growth Index misura la performance delle società del Russell 2000 con rapporti prezzo-valore più elevati e valori di crescita previsti più alti.
  • Il Russell 2000 Value Index misura la performance delle società del Russell 2000 con rapporti prezzo/valore contabile (P/B) più bassi e valori di crescita previsti più bassi.

Considerazioni rilevanti

L’indice Russell 2000 è ponderato per la capitalizzazione di mercato, corretta in base al numero di azioni in circolazione di ciascuna società. Ciò significa che l’indice è influenzato dall’ultimo prezzo di vendita di un titolo e dal numero di azioni effettivamente negoziabili (piuttosto che dall’intera capitalizzazione di mercato della società).

L’altra grande differenza tra il Russell 2000 e gli altri indici principali è che segue le azioni a piccola capitalizzazione. Gli indici S&P 500 e Dow Jones Industrial Average (DJIA), invece, seguono le azioni a grande capitalizzazione.

I rendimenti dell’indice possono essere replicati dagli investitori che si prendono la briga di creare un portafoglio ampio e complesso che rispecchi l’indice. Tuttavia, esistono modi molto più semplici per ottenere gli stessi rendimenti. Ad esempio, gli investitori possono utilizzare i futures sull’indice (E-mini Russell-2000 e Micro E-mini Russ-2000) o i fondi comuni di investimento basati sull’indice che seguono il Russell 2000. L’opzione più popolare è l’ETF. L’ETF più scambiato è l’ETF iShares Russell 2000 (IWM).

Quali sono le società più importanti del Russell 2000?

Fino al 1° trimestre 2022, le prime 10 società dell'”indice Russell 2000″ per capitalizzazione di mercato comprendevano:

  1. Ovintiv Inc. (OVV)
  2. Antero Resources Co. (AR)
  3. Chesapeake Energy (CHK)
  4. Southwestern Energy (SWN)
  5. Range Resources (RRC)
  6. Biohaven Pharmaceutical (BHVN)
  7. BJ’s Wholesale Club Hdlg. (BJ)
  8. Avis Budget Group Inc. (CAR)
  9. PDC Energia (PDCE)
  10. Willscot Mobile (WSC)

Come posso investire nel Russell 2000?

Gli investitori comuni possono investire nel Russell 2000 attraverso gli ETF indicizzati che lo replicano. Esistono anche diversi fondi comuni di investimento indicizzati al Russell 2000. Gli investitori più evoluti possono anche negoziare contratti futures sull’indice Russell 2000.

In cosa si differenzia il Russell 2000 dall’indice S&P 500?

Il Russell 2000 è un indice che tiene conto di duemila società a piccola capitalizzazione, mentre l’S&P 500 tiene conto di cinquecento società a grande capitalizzazione. Pertanto, i due indici differiscono sia per il numero di azioni che compongono l’indice sia per le dimensioni delle società. Per questo motivo, non c’è molta sovrapposizione, o addirittura nessuna, tra i titoli detenuti in ciascun indice.

Sia l’indice S&P 500 che il Russell 2000 sono ponderati in base alla capitalizzazione di mercato. Tuttavia, a differenza dell’indice S&P 500, i titoli dell’indice Russell 2000 non sono selezionati da un comitato. Le partecipazioni sono invece determinate da una formula basata sulla loro capitalizzazione di mercato e sull’attuale appartenenza all’indice.

Perché la Ricostituzione Annuale del Russell 2000 è importante?

Il Russell 2000 annuncia sempre le modifiche all’indice delle piccole capitalizzazioni tra maggio e giugno di ogni anno.

Poiché è molto seguito dai gestori di fondi comuni e dagli investitori individuali, le speculazioni sulle società che verranno aggiunte possono provocare uno shock nella domanda a breve termine.

A tal proposito, vi invitiamo a leggere il seguente articolo per approfondire l’argomento: Perché la ricostituzione dell’indice Russell 2000 cambia il mercato.

Conclusioni finali

Il Russell 2000 è un indice di 2.000 società a piccola capitalizzazione lanciato per la prima volta nel 1984. È ampiamente utilizzato come benchmark per le azioni statunitensi a piccola capitalizzazione. L’indice è composto dalle 2.000 società più piccole del Russell 3000, che a sua volta copre circa il 98% delle azioni quotate in borsa negli Stati Uniti. Il Russell 2000 viene ribilanciato ogni giugno e nuove società vengono incluse o eliminate dall’indice.

I commenti espressi in questo articolo, le possibili transazioni suggerite o proposte e il materiale fornito sono a scopo puramente didattico. In nessun caso costituiscono una consulenza professionale, una proposta di investimento o una raccomandazione di trading. iBroker Global Markets Sociedad de Valores, S.A. non è responsabile delle conseguenze delle informazioni diffuse né può garantire che le informazioni siano accurate e/o complete.

I CFD sono strumenti complessi e sono associati a un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 77,77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading di CFD con questo fornitore. Dovete valutare se avete capito come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre un rischio elevato di perdere il vostro denaro.

Ogni investitore dovrebbe valutare i rischi degli strumenti finanziari e la propria conoscenza del funzionamento dei mercati prima di negoziare prodotti complessi.

Questo articolo può essere considerato come una pubblicità per ibroker.it.

Ulteriori informazioni sul prodotto sono contenute nel KID disponibile sul sito ibroker.it.

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies